La morte non è niente.

poesia

La morte non è niente.
Sono solamente passato dall’altra parte:
è come fossi… nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro
lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato,
che ti è familiare; parlami nello stesso modo
affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere
un’aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega,
sorridi,
pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare
di prima: pronuncialo senza la minima traccia
d’ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato
che ha sempre avuto: è la stessa di prima,
c’è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e
dalla tua mente, solo perché sono fuori
dalla tua vista? Non sono lontano,
sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
Rassicurati, va tutto bene.

Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai
la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere,
se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.

                                      Henry Scott Holland.

La morte non è niente.ultima modifica: 2011-10-30T07:56:19+00:00da pulvigiu
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “La morte non è niente.

  1. Stupenda e l’ultimo passo mi ha commosso, la mia mamma vorrebbe proprio che io sorridessi come prima.

    Un abbraccio Giuseppe e buonanuova settimana!

  2. Ciao Giuseppe!

    Sono veramente commossa leggendo queste parole bellissimi.

    E so che mio padre abita in me e dopo questo tempo ho imparato a ricorlarlo con un sorriso.
    Sarà per questo che sono quì? Credo di si.

    Sai sei un tesoro, grazie!

  3. hai dato proprio la giusta visione della morte, che non è fine, non è il niente, ma una semplice metamorfosi… e pensarsi sempre tutti insieme, vivi e defunti, è bellissimo!

  4. Ciao Giuseppe,
    buon inizio settimana.

    banzai43

    PS – Ora che son tornato dall’ennesimo viaggio riapparirò anche sul blog con nuovi post.

  5. il sapere che la morte non è niente, solo un passo dietro l’angolo,e non nel buio ma nella luce…è veramente una bella sensazione, una gioia che fa anche capire quanto ci sia vicino lo stesso Dio…ciao giuseppe, come al solito con questi pensieri fai si che venga a galla, in noi, il sentimento e il cuore…ivan

I commenti sono chiusi.