Femmine siciliane.

poesia

                                                                       Foto: Francesco Raciti.

Col vostro pianto riempiste il mare
con la vostra preghiera dipingeste il sole
e ricamando pensieri dentro il cuore
alla Sicilia regalaste l’amore.
Mani che stringono mani
e abbattono mura
voci che cambiano il destino
e coprono dolori
e occhi che guardano figli
scappare lontano come conigli.
Facce stanche sopra una bilancia
come lenzuola bianche
piene di speranza
che quando fa giorno
salutano la morte
e dipingono il sole
e riempono il mare
e quando è notte parlano al Signore
e ancora chiedono perchè?

                               Michelangelo Balistreri.

Femmine siciliane.ultima modifica: 2012-07-30T20:55:24+00:00da pulvigiu
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “Femmine siciliane.

  1. Versi che sicuramente sono stati dettati dal cuore infranto di una madre che vede partire i figli per terre lontane …esprimono tutta la cruda realtà di molte donne della Sicilia e del Sud … bellissima!!!

    Un abbraccio Giuseppe!

  2. Finite le vacanze?
    io ancora in ferie 🙂

    Ma in fondo una puntatina a sottomarina la potresti fare, non credi? Non sarà il mare siciliano ma freschi si sta lo stesso!

    ciao da giulia

  3. Devi conoscerle le femmine siciliane
    per parlar di loro
    nel modo in cui ne parli

    Per la rassegnazione e la forza
    l’impegno di ogni giorno
    nelle risalite dopo le perdite
    di un gioco malato di potere

    Devi conoscerle le femmine siciliane
    per poter parlare della terra
    dove posano i loro piedi
    tracciando sentieri duri

    E la forza che esprimono
    nei silenzi che guardano al domani
    sostando sul presente
    carpendone le ragioni
    nello scorrere lento
    di un tempo infinito

    Devi conoscerle le donne siciliane
    nella forza dei loro tesori
    che stringono al seno dirompente
    illudendosi che sarà sempre così

    Ho imparato anch’io a conoscere le femmine siciliane
    storia di un mondo nascosto
    che vuole comunque vivere!

    un saluto giuseppe e buona settimana d’agosto anche a te!!

    Uomo

    .

  4. Ciao caro Giuseppe!

    Scusami se non ho scritto prima ma non sono stata bene.

    Mi sono emozionata leggendoti , questa poesia è bellissima!
    Come sono state le vacanze? M’immagino una gioia, vero?
    Ho imparato ad’amare la Sicilia da bambina.

    Tutto il bene per te caro Giuseppe e grazie della amicizia!

  5. Bellissima foto, bellissima poesia.
    Non ho ancora avuto il piacere di andare in Sicilia, ed è uno dei miei desideri per il futuro.
    Io invece sono di ritorno dalla Grecia, bella ma piena di contraddizioni.
    A presto e buon proseguimento di estate.

    dj Sisca

I commenti sono chiusi.